menù
Cerca nel sito...
Il libro digitale dei morti
Giovanni Ziccardi 
Il libro digitale dei morti
Giovanni Ziccardi

Categoria: Intrattenimento
Tipologia: eBook, Libri
Target: Adulti
Tags: diritto all'oblio, internet, social network, vita virtuale
ISBN: 9788851144524
Data di Uscita: 04/04/2017
Formato: brossura con alette
Pagine: 272

Prezzo: € 15,00
Prezzo: € 7,99

Descrizione prodotto

Ogni giorno passiamo in media oltre 7 ore connessi a internet: aggiorniamo il nostro profilo Facebook, carichiamo foto su Instagram o Pinterest, mandiamo email di lavoro, scriviamo su Twitter, chattiamo su Whatsapp, acquistiamo su iTunes o Amazon: la nostra vita è ormai a tutti gli effetti una vita digitale, in cui ci muoviamo sparpagliando dietro di noi migliaia di dati sensibili.

Ma che resta di tutti i nostri commenti, foto, acquisti, visualizzazioni, delle email e delle conversazioni in chat? Cosa sarà di tutti i nostri dati dopo la morte? Domande che diventeranno sempre più attuali quando tra qualche anno molti social sembreranno veri e propri “cimiteri virtuali”, pieni all’inverosimile di profili di utenti fantasma.

Esperto di investigazioni digitali e di diritto applicato alla rete, Giovanni Ziccardi prova a sbrogliare il complesso rapporto tra morte e vita digitale individuando due tendenze: il diritto all’oblio, minacciato da un sistema in cui tutto sembra esistere per sempre e, nella direzione opposta, il tentativo di sopravvivere alla morte.

Così, per esempio, da un lato è stato sviluppato un servizio capace di cancellare tutti i nostri dati nel momento in cui non rispondiamo a una email giornaliera; dall’altro si procede con gli esperimenti sulle intelligenze artificiali, aprendo la strada a una vita surrogata in cui la nostra identità digitale possa sopravviverci continuando a interagire con i nostri cari.

Giovanni Ziccardi da un avamposto del presente osserva il futuro delle nostre vite digitali, costruendo un libro sorprendente, ricco e scorrevole, per aiutarci a sopravvivere in rete, o magari a scomparire del tutto.

Speciale sull'autore

Giovanni Ziccardi (Castelfranco Emilia, 1969) è professore di Informatica giuridica presso l’Università di Milano; insegna Criminalità informatica al Master in diritto delle nuove tecnologie dell’Università di Bologna.
Ha fatto parte degli ambienti hacker nazionali e internazionali, incontrandone gli esponenti e studiandone l’evoluzione. Ha dedicato a quegli anni un saggio (Hacker – Il richiamo della libertà, Marsilio 2011) e un thriller (L’ultimo hacker, Marsilio 2012).
I suoi ultimi lavori sono sulla resistenza elettronica (Resistance, Liberation Technology and Human Rights in the Digital Age, Springer 2012), sulla società controllata (Internet, controllo e libertà, Raffaello Cortina 2015), sulle espressioni d’odio (L’odio online, Raffaello Cortina 2016) e sull’uso responsabile dei social media da parte degli adolescenti (Social media, Giuffrè-Corriere della Sera, 2017).
Dirige una rivista scientifica, “Ciberspazio e Diritto”; collabora con “il Corriere della Sera”, “il Fatto Quotidiano”, “il Mulino”, “Doppiozero”, “l’Enciclopedia Italiana Treccani” e “Donna Moderna”, per cui cura la rubrica “Diritti digitali”.
Organizza da anni i percorsi formativi informatico-giuridici in occasione del Festival Internazionale del Giornalismo di Perugia.