menù
Cerca nel sito...
7 scomode verità che nessuno vuole guardare in faccia sull'economia italiana
Stefano Feltri 
7 scomode verità che nessuno vuole guardare in faccia sull'economia italiana
Stefano Feltri

Categoria: Saggistica
Tipologia: eBook, Libri
Target: Adulti
Tags: economia, Italia
ISBN: 9788851172671
Data di Uscita: 08/10/2019
Formato: brossura
Pagine: 208

eBook Kobo
Prezzo: € 7,99
Mondadori Store
Prezzo: € 16,00
eBook Amazon
Prezzo: € 7,99
Amazon
Prezzo: € 16,00

Descrizione prodotto

Cosa c’è che non va nell’economia italiana? Le ipotesi e i dibattiti si sprecano: troppo debito pubblico, troppe tasse, poca innovazione, nessuna difesa dalla globalizzazione, troppi giovani che hanno lauree senza sbocchi professionali, troppi pensionati che pesano sul sistema del welfare.

In tv, sui giornali e sui social network, si litiga, si chiacchiera, si pontifica, e non si arriva mai a una conclusione: le questioni fondamentali sembrano sempre scomparire tra polemiche politiche, complicate analisi tecniche, commenti sfumati fino all'insignificanza e teorie del complotto assortite. Stefano Feltri ha deciso di raccontare tutta la verità, solo la verità, nient’altro che la verità. E la verità fa male.

Con una chiarezza implacabile e una pacata intransigenza, i luoghi comuni vengono sottoposti a verifica, le leggende vengono sfatate, le consolazioni di comodo spazzate via. E resta solo la verità: quella di un paese che non affronta i problemi, che si lamenta di condizioni che in realtà fanno comodo a tutti (o quasi), che ha un problema enorme di classe dirigente, ma in cui nessuno (o quasi) è una vittima innocente del sistema. Un’inchiesta nelle pieghe nascoste dell’economia italiana che non lascia alibi per nessuno e permette di capire finalmente qualcosa del nostro paese.

Speciale sull'autore

Stefano Feltri è nato a Modena nel 1984. Dopo aver lavorato per la “Gazzetta di Modena”, il “Foglio” e il “Riformista”, nel 2009 è tra i fondatori del “Fatto Quotidiano”, giornale di cui è poi diventato vicedirettore e per il quale continua a scrivere. Oggi lavora per lo Stigler Center dell’Università di Chicago – Booth School of Business e coordina il sito ProMarket.org