menù
Cerca nel sito...

ULTIME NEWS

24/02/2016
Parole, parole, parole

Dal successo di 'petaloso' a 'Il piccolo ladro di parole', un libro illustrato far scoprire ai più piccoli la magia racchiusa in ogni parola
 

Da oggi c’è una nuova parola che imperversa sui social e sulle pagine delle più importanti testate giornalistiche nazionali. Si tratta di ‘petaloso’, neologismo coniato tra i banchi di scuola dal piccolo Matteo, un bambino della terza elementare di Copparo, in provincia di Ferrara. Colpita dalla delicatezza e dall’efficacia del termine, la maestra lo ha quindi incoraggiato a scrivere una lettera all’Accademia della Crusca, suprema istituzione e punto di riferimento per lo studio e le ricerche sulla lingua italiana, che ha riconosciuto nell’aggettivo appena nato «una parola bella e chiara» e ha incoraggiato Matteo a diffonderla il più possibile affinché possa entrare a pieno diritto nel vocabolario italiano.

Una vicenda edificante che ci ricorda l’importanza e la magia che sono racchiuse in ogni parola, lezione fondamentale che va imparata fin da bambini. Per questo vi proponiamo un libro tenero come è tenera la storia di ‘petaloso’: Il piccolo ladro di parole, un volume illustrato dall’artista francese Nathalie Minne.

La storia è quella di un piccolo ed enigmatico personaggio, che di notte si aggira sui tetti delle case per fare incetta di storie e parole nuove. Una volta tornato alla sua casetta, il piccolo ladro di parole esamina il bottino raccolto: un tesoro fatto di lettere e suoni che dev’essere custodito con grande attenzione, senza sprecarlo. È a questo punto che il curioso protagonista organizza i termini rubati e li ripone in vasetti per poi combinarli tra loro per intrecciare lodi, costruire invettive o intessere spiegazioni complicate. Finché un bel giorno il piccolo ladro incontra una bella bambina ed è per lei che ruberà preziose parole nuove, parole d'amore...