menù
Cerca nel sito...

ULTIME NEWS

27/09/2016
Il palazzo degli inganni

Una spy story eccezionale nata dall’esperienza di un insider della CIA

È da oggi in libreria Il palazzo degli inganni, il sequel dell’appassionante spy thriller Nome in codice: Diva, il pluripremiato romanzo di Jason Matthews che nel 2017 diventerà anche un film hollywoodiano con protagonista il premio oscar Jennifer Lawrence, l’attrice diventata famosa con la saga di Hunger Games, X-Men e Il lato positivo.

A dare il marchio di autenticità e qualità è l’autore stesso, un ex agente segreto ormai ritiratosi nell’assolata California del sud. Dopo oltre 30 anni trascorsi al servizio della CIA coordinando operazioni di intelligence segretissime e di rilievo internazionale, Jason Matthews si è trasformato in un autore di romanzi coinvolgenti e ricchi di intrigo in cui mette a frutto l’enorme esperienza guadagnata sul campo in un genere letterario che da Primula rossa alla saga di 007 continua a mietere successi.

In questo romanzo il capitano Dominika Egorova dell’intelligence russa è da poco rientrata a Mosca. L’SVR – il nuovo volto del KGB – e la CIA si fronteggiano in un nuovo, inquietante scenario politico: alle spalle della Agenzia Internazionale per l’Energia Atomica, Putin trama per consentire all’Iran di creare ordigni nucleari. Quello che il presidente russo non sa è che nell’SVR c’è una talpa. E la gola profonda è proprio lei, Dominika Egorova, che sogna una Russia diversa, libera da oligarchi corrotti e affaristi senza scrupoli.

A complicare ulteriormente la missione impossibile di Dominika, ci sono i sentimenti che prova nei confronti di Nathaniel Nash, il suo interlocutore e punto di riferimento all’interno della CIA. Quando il castello di menzogne e coperture dietro cui si nasconde inizia a vacillare, Dominika sa bene che a essere in gioco è la sua stessa vita e che per salvarsi è necessario condurre una partita ancora più estrema.

Addestrata presso la terribile Scuola delle Rondini, si guadagnerà il favore di Putin – affrontato nel corso di un inquietante vis-à-vis notturno – e dovrà guardarsi quello di Zjuganov, lo psicopatico a capo della Linea KR, il controspionaggio russo. Tutto è labile e opaco, ognuno è sacrificabile sull’altare dell’Obiettivo.

Dietro la facciata della Storia si consumano le torbide vicende dello spionaggio: una ragnatela di trappole e intrighi in cui il tenente Egorova corre il rischio di rimanere fatalmente invischiata.