menù
Cerca nel sito...

ULTIME NEWS

21/04/2016
Happy Birthday, Her Majesty!

Erano le 2.40 del 21 aprile del 1926 quando nella Bruton Street di Londra nasceva quella che sarebbe diventata una sovrana destinata a lasciare un segno indelebile nella Storia: Elisabetta II. Oggi, a 90 anni, può vantare l’invidiabile record di monarca più longevo del Regno Unito, con 64 anni e 74 giorni sul trono.

Durante il suo regno ha incontrato alcuni dei personaggi più importanti e significativi del panorama mondiale: sei dei sette pontefici che hanno governato la Chiesa dagli anni ’50 ad oggi, uomini politici del calibro di Winston Churchill, Nikita Kruscev, J.F.K. e Nelson Mandela, icone pop come i Beatles, Charlie Chaplin e Marilyn Monroe, e l’elenco potrebbe continuare ancora a lungo.

Per riscoprire la sua vita straordinaria vi invitiamo a leggere Elisabetta, l’ultima regina, libro UTET del giornalista Vittorio Sabadin disponibile sia in versione cartacea sia in eBook. In questa biografia curiosa e documentata l’autore intreccia con abilità i grandi eventi storici e gli aneddoti più intimi e personali, restituendo un ritratto sfaccettato e sorprendente della Regina più amata della storia inglese (e non solo!): dall’infanzia spensierata all’impegno civile durante la Seconda Guerra Mondiale, dalla lunga storia d’amore con Filippo di Grecia al complesso rapporto con il figlio Carlo e con “la principessa del popolo” Diana, senza dimenticare le relazioni, non sempre facili, con i capi di Stato stranieri e con i premier inglesi.

E se siete amanti della Royal Family, non perdete l’ultimo libro di Vittorio Sabadin: Carlo, il principe dimenticato, dedicato all’erede al trono britannico, un personaggio spesso frainteso che però si distingue per il grande fascino e uno stile impeccabile. L’autore descrive la giovinezza del Principe di Galles, i suoi amori, il suo rapporto con l’Italia, gli scontri con alcuni celebri architetti, le battaglie politiche; ma anche il legame affettivo con i suoi valletti, le difficoltà avute da bambino con il padre e le operazioni mediatiche per “reinventare” la propria immagine pubblica. Il racconto inedito di colui che, a sessantadue anni di età, è diventato l’erede che ha atteso più a lungo il trono nella storia d’Inghilterra. Un uomo introverso e sensibile, che ha dimostrato però di saper reagire con grande capacità nelle situazioni più difficili, compresa la morte di Diana.